Ricette

Piselli freschi da sgranare: consigli per conservare e non buttare nulla

In questi giorni stanno maturando nei nostri orti i piselli freschi da sgranare. Ne abbiamo piantati di 3 varietà diverse: nano, mezzarama e rampicante; questo ci consente di avere una finestra di disponibilità il più possibile ampia, visto che la loro coltivazione è ottimale solo nel periodo primaverile.

Molti di voi li acquistano per rivivere con i propri figli o nipotini l’antico rito della sgranatura, che rimanda ad infanzie felici e spensierate, ai racconti della nonna intorno al tavolo della cucina, alle ricette imparate facendo.

Altri attendono il momento giusto per prenotare cassette colme di legumi per assicurarsi la scorta per l’anno.

In questo approfondimento vorremmo riproporre qualche consiglio per ben conservare i semi e qualche ricetta per cucinare i baccelli. 

 

CONGELARE I PISELLI IN 5 MOSSE 

  1. Sgranate i baccelli
  2. Lavate accuratamente i semi eliminando eventuali semi troppo piccoli o ammaccati
  3. Lasciate asciugare bene, evitando di congelare semi bagnati, poiché questo favorirà la formazione di ghiaccio sulla verdura.
  4. Scegliete il contenitore più adatto: la scelta migliore è la conservazione in sottovuoto, ma possono essere utilizzati anche i classici sacchetti per congelare (fate attenzione a chiuderli il più ermeticamente possibile, eliminando l’aria) o contenitori rigidi (ricordate di lasciare un po’ di spazio per l’ingrossamento dei semi).  
  5. Segnate la data di conservazione e tenete conto che la verdura fresca si conserva bene in congelatore per un massimo di 6 mesi.

 

COME VALORIZZARE I BACCELLI DEI PISELLI

I piselli da sgranare hanno una resa in semi di circa il 50% del peso totale: questo significa che per ogni kg di legumi acquistati, 500 grammi di massa si butta nella spazzatura, perché siamo ancora molto poco abituati a valorizzare i baccelli in cucina.

Perché farlo?

  • Perché i baccelli contengono gli stessi elementi nutritivi dei semi.
  • Perché quelli coltivati a Rigenera sono raccolti in giornata e conservano tutte le proprietà nutritive (42 calorie per 100 grammi di prodotto, alto contenuto di vitamine e ferro).
  • Perché i nostri legumi non sono stati trattati con pesticidi o altri prodotti di sintesi e sono quindi sicuri.
  • Perché possiamo sperimentare nuove ricette valorizzando al massimo i soldi spesi per l’acquisto.

 

 
Baccelli di piselli in pastella

Ingredienti: 300 g. di baccelli di piselli; 110 g. di farina di ceci, 1 cucchiaino di peperoncino rosso tritato, 1 cucchiaino di semi di sesamo, 1 cucchiaino di curcuma, 150 ml di acqua, olio per friggere, sale.

Preparazione: lavate molto bene i baccelli di piselli sotto l’acqua corrente, togliendo il filamento che li unisce e cuoceteli al vapore per 7 minuti. Scolateli e asciugateli tamponando con uno strofinaccio da cucina.

Preparate la pastella unendo la farina di ceci con il sale e le spezie. Poco alla volta aggiungete l’acqua mescolando sino a ottenere una pastella senza grumi. Intingete i baccelli nella pastella, una alla volta, e friggetele per alcuni minuti senza girarle fino a quando non saranno dorate. Estraete i baccelli  e disponeteli su una carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Salate ancora un po’ e servite. Serviteli accompagnandoli con della maionese o qualche altra salsa di vostro gradimento.

 

Pesto di baccelli di piselli

Ingredienti: 300 gr di baccelli di piselli, 1 spicchio di aglio, 3 ciuffi di menta, 40 gr di semi di zucca, 2 cucchiai di grana padano grattugiato, 4 cucchiai di olio extravergine.

Preparazione: lavate bene i baccelli e lessateli per 5 minuti in abbondante acqua leggermente salata senza coperchio; scolateli e sciacquateli sotto acqua fredda per fermare la cottura e mantenere il colore verde brillante. Schiacciateli leggermente con il dorso di un cucchiaio per eliminare l’acqua in eccesso. Passateli usando il passaverdure manuale per evitare che i filamenti si incastrino nella lama del frullatore elettrico.

Mettete nel frullatore gli altri ingredienti con due cucchiai di olio fino ad ottenere un composto fine e omogeneo. Amalgamate alla crema di baccelli ottenuta. Regolate di sale ed eventualmente di olio.

 

Sformatini ai baccelli di piselli

Ingredienti: 500 g baccelli di piselli, 200 g ricotta, 40 g dadini di prosciutto cotto, 2 uova, 2 cucchiai grana padano grattugiato, 4 cucchiai farina, sale e pepe q.b. Per le cocottes: pangrattato per spolverizzare la superficie e l’interno, burro.

Preparazione: lavare e lessare i baccelli in abbondante acqua leggermente salata; passarli con un al passaverdura, fino ad ottenere una purea morbida senza filamenti.
Accendere il forno e portarlo alla temperatura di 180°. In una terrina sbattere leggermente i tuorli delle uova con sale e pepe, unire il grana grattugiato, la ricotta, la purea di baccelli amalgamando con una frusta. Unire la farina pian piano, sempre mescolando, e alla fine anche i dadini di prosciutto cotto. Montare a neve gli albumi, e con una spatola unirli pian piano al composto, senza smontarlo. Imburrare e passare un velo di pangrattato all’interno delle cocottes, versare il composto per circa tre quarti, spolverizzare con un pizzico di pangrattato e infornare con funzione ventilata per circa una ventina di minuti. Appena il composto si gonfia e presenta una leggera doratura, passare sotto al grill per qualche minuto per dorare bene il tutto e formare una bella crosticina; sfornare e servire immediatamente.

Resta Aggiornato

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required