News

E le zucchine?

Al lavoro con tenacia nell’orto di Nazareth per offrirvi il meglio, nel rispetto della terra.  Ma il tempo delle zucchine non è ancora arrivato!

A tutti quelli che chiedono a Mauro se ci sono le zucchine, possiamo rispondere che ancora il tempo non è arrivato!

Nell’orto di Nazareth però siamo al lavoro per portare sulle vostre tavole gli ortaggi e la frutta di domani! I nostri prodotti ormai scarseggiano e sappiamo tutti che queste settimane sono le più critiche a causa del cambio di stagione: grazie però alla collaborazione con altri produttori, potremo sopperire alle nostre carenze con ortaggi e frutta di qualità!

Il clima sta cambiando! È sempre più difficile trovare soluzioni ai caldi anticipati, alle gelate tardive, ai periodi di siccità, che mandano in confusione e in stress le piante e minacciano pesantemente le api. Noi ce la mettiamo tutta: impegno, passione, competenze, costanza! Speriamo che la terra ci aiuti e il tempo ci accompagni.


Ecco una prima carrellata di ortaggi che abbiamo seminato e trapiantato, a cui seguirà un secondo giro nella seconda metà di marzo

In serra sono già spuntate le patate: pasta gialla, pasta bianca, pasta viola! È una prima semina, a cui seguirà quella più abbondante, in campo, nel mese di marzo. A fine maggio potremo gustare le nostre patate novelle, che saranno disponibili fino all’inizio della raccolta in campo.
Crescono bene le coste bianche, le coste colorate e le erbette che abbiamo trapiantato in serra a metà febbraio in serra. Ancora un paio di settimane di pazienza e le potrete ritrovare ai mercatini ed in negozio!
Anche la nuova produzione di insalata (lattuga gentile e canasta) è stata messa a dimora in serra. L’inverno non troppo freddo ci ha permesso però di avere continua disponibilità di insalata a cespo, quindi la trovate già in vendita.
Abbiamo trapiantato in serra anche nuove piantine di spinaci, che daranno “il cambio” a quelli attualmente in produzione (che dovranno lasciare spazio a zucchine e cetrioli). Fino al mese di giugno ve li potrete godere senza interruzioni!
Anche i cavoli primaverili hanno trovato posto in ambiente protetto: una piccola ma non indifferente produzione di broccoletti verdi, cavolfiori bianchi a palla, cavoli cappuccio tondi e a punta che potrete gustare dei primi di maggio in avanti, fino alla metà di giugno
In pieno campo abbiamo invece seminato piselli e fave, in 3 diverse varietà, per poter allargare il più possibile la finestra di disponibilità, che – tempo permettendo – dovrebbe andare dalla seconda metà di maggio alla seconda metà di giugno.
Novità di quest’anno è l’agretto (detto anche barba di frate), che piantiamo proprio oggi serra e che speriamo di raccogliere attorno a Pasqua. Dell’agretto vi parleremo in prossimità della raccolta, con ricette, curiosità e proprietà benefiche per la nostra salute.

 

E le zucchine?

Per le zucchine ci vediamo alla prossima puntata! 😉

Resta Aggiornato

Iscriviti alla nostra Newsletter