News

Festa del raccolto 2021

Avremo controllato le previsioni del tempo una volta ogni 5 minuti nell’ultima settimana. Ed ogni volta non ci volevamo credere che il meteo portasse pioggia nella giornata che avevamo scelto come momento di ringraziamento per la bella stagione vissuta in campagna.

Continuavamo a tornare su quella pagina, sperando che le nuvolette ed i lampi fossero magicamente spariti, ma niente. Erano sempre lì. Ed è stato così fino all’ultimo.

Eppure non siamo stati capaci di fermarci nell’organizzazione di questo momento così importante per noi: siamo andati avanti ed abbiamo fatto tutto quello che c’era da fare, ostinatamente incuranti dei segnali che avrebbero dovuto farci desistere.

In fondo il nostro lavoro è così ogni giorno: sai che puoi metterci tutto l’impegno, ma gran parte del successo non dipende da te e quindi ti devi affidare. Chi lavora sotto il cielo questa regola ce l’ha scritta nel cuore.

Oggi il Cielo si è riempito di vento.

Il vento ha spazzato via le nuvole, lasciando posto al sole.

E noi eravamo pronti!

Con il carretto tirato a lucido, il banchetto delle verdure appena raccolte, la ludoteca all’aperto, il barchessale pieno di strumenti e musicisti, i cavalli nel recinto, le panche per la messa, i trucchi per i bambini ed il cuore lieto. Poche cose, semplici, che ci hanno fatto stare bene insieme.

In tanti ci avete raggiunto per condividere il nostro ringraziamento per una stagione impegnativa ma generosa, che ci ha messo ripetutamente alla prova, ma che ci ha trovati determinati nell’affrontare i problemi e ad andare avanti, insieme.

Grazie a tutti voi per esserci stati, segno della vostra vicinanza a Rigenera.

Grazie alle tante persone che ci hanno aiutato nella preparazione e nell’animazione delle attività, perché la loro gratuità ci interroga e ci stimola.

Grazie ai tanti colleghi della Cooperativa Nazareth che lavorano in altri servizi, presenti e contenti, perché quando gli amici vengono a farti visita, non puoi che essere felice ed orgoglioso.

Grazie a Nazareth, che quest’anno festeggia i primi 20 anni di vita e ci ha chiesto di ospitare il primo di tanti altri momenti di festa per questo percorso lungo e sempre in salita, perché ci ha fatto sentire parte attiva e capace.

Grazie al Cielo, perché è stato buono con Rigenera non solo oggi, ma per tutta la stagione, preservando i nostri campi e le nostre coltivazioni. Non a tutti è andata così. E noi ne siamo consapevoli.

 Vi lasciamo qualche immagine del pomeriggio ed il grazie di Jalal, un nostro lavoratore detenuto che ieri ha avuto il permesso speciale di poter condividere con noi la festa uscendo dal carcere qualche ora: ”Grazie perché da tre anni e mezzo non vedevo la città di sera. Dio vi benedica per il lavoro che fate, per le opportunità che date, a noi e a tutti gli altri ragazzi che ho visto oggi. Fate un lavoro molto bello”.

Sì, Jalal. Facciamo il lavoro più bello del mondo: far crescere le verdure e far crescere le persone. 

Il Cielo sotto il quale lavoriamo non ci faccia mai dimenticare la regola più importante: metterci tutto l’impegno possibile ed osar chiedere il bello, il meglio. Per noi e per tutti quelli che condividono a Nazareth un pezzo di strada. 

 

Resta Aggiornato

Iscriviti alla nostra Newsletter