SAI DA DOVE VIENE LA NOSTRA FRUTTA?

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2021 “Anno Internazionale della frutta e della verdura”. Sappiamo che ogni anno, a livello internazionale, vengono attenzionati alcuni temi ritenuti di fondamentale importanza per lo sviluppo ed il benessere del mondo intero, per questo ci fa molto piacere sapere che frutta e verdura siano per un anno intero al centro di riflessioni, approfondimenti e confronti. Dire frutta e verdura vuol dire nutrizione, salute, sicurezza alimentare, produzioni sostenibili, storie di persone che producono e di persone che acquistano.

Nel nostro piccolo cercheremo di condividere spunti utili ed interessanti e, nei limiti che questa difficile situazione sta ponendo alla vita di tutti noi, di organizzare qualche momento insieme per incontrarci, raccontarci ed assaggiare!

Partiamo subito condividendo qualche informazione sui produttori che ci assicurano, nell’anno, la fornitura di frutta di stagione. In questi anni abbiamo stretto delle belle relazioni di collaborazione con alcune aziende che praticano agricoltura integrata e agricoltura biologica, specializzate nella produzione di frutta di stagione: questo ci permette di avere a disposizione un prodotto fresco, tipico della zona di produzione, coltivato responsabilmente; l’acquisto diretto accorcia i tempi, le distanze e i prezzi!

Grazie a questo lavoro di intreccio e scambio siamo sicuri di garantire la genuinità di agrumi, kiwi, pere, mele, pesche e castagne!

Ed il resto della frutta?

È garantito da Aretè, Cooperativa Sociale di Bergamo – fra le prime a praticare Agricoltura Biologica nella bergamasca – che, oltre a coltivare ortaggi dagli anni 80, ha sviluppato un’ampia rete commerciale che permette anche a noi di reperire frutta certificata da altre aziende sia italiane che straniere (le noci, ad esempio, arrivano da Grenoble e le banane dall’Equador, grazie al circuito equosolidale ).

 

E Rigenera?

Rigenera, come ben sapete, produce le fragole e le more, ma ha anche piantato alberi da frutto che dovrebbero iniziare a produrre i primi frutti proprio quest’anno. In particolare stiamo sperimentando la coltivazione di susine, pesche, pere, fichi, nespole, melograni, mirtilli, ribes e uva spina. Piccoli esperimenti che fanno più ricca la nostra azienda, la nostra esperienza e speriamo il nostro paniere.

Ma conosciamo più da vicino i nostri produttori di fiducia.

KIWI E PESCHE DA BOLGARE – BERGAMO

Azienda Agricola Il Frutteto

L’azienda agricola Il Frutteto è stata fondata nel 1985 da Romano Micheletti, appassionato selezionatore di varietà di piante da frutto di ottima qualità. Nel 2015 il figlio Nicola – laureato in agro tecnologie per l’ambiente e il territorio all’università statale di Milano – affianca il padre in azienda, e realizza nuovi impianti a frutteto nella provincia di Lodi, nella bassa bergamasca e nel famoso paese di Crespi d’Adda, con l’obiettivo di creare una rete di frutteti per rendere maggiormente fruibile frutta locale e di stagione. Nicola ha anche avviato una sperimentazione nel settore della trasformazione agroalimentare per la produzione di frutta sciroppata.

Il Frutteto ci fornisce frutta ottenuta con il metodo dell’Agricoltura Integrata.

 

 

AGRUMI DA TROPEA – CALABRIA

Azienda Agricola Biologica Toraldo

L’azienda Toraldo “Calimera” si estende per circa 55 ettari nell’agro di San Calogero, all’interno della bellissima costa Calabrese, Tropea, Capo Vaticano, Nicotera. Dal 1920 la famiglia Toraldo produce arance, mandarini, pompelmi, limoni, clementine e satsuma e dal 2015 anche una pregiata birra artigianale aromatizzata agli agrumi.

Così come chiede il metodo dell’Agricoltura Biologica, gli appezzamenti agrumetati sono incorniciati da frangivento di ulivi, alternati da boschetti di flora spontanea (acacie, roverelle, pruni, querce, ecc.) dove trovano rifugio volpi, faine, barbagianni e civette.

La raccolta e la lavorazione degli agrumi avviene all’atto dell’ordine e la consegna entro i 2 giorni successivi.

 

 

 

MELE E PERE DA ASOLA

Azienda Agricola Cascina Lavachiello

L’Azienda Agricola Cascina Lavachiello è condotta con passione e dedizione da Carlo Visini. È composta da una consistente parte a frutteto dove si coltivano pere e mele e, in quantità più ridotta, pesche ed albicocche. Una seconda parte è invece coltivata ad ortaggi, che vengono venduti direttamente nello spaccio aziendale.

L’azienda pratica l’Agricoltura Biologica e, mediante un moderno impianto fotovoltaico, è autonoma rispetto al fabbisogno di energia elettrica.

 

MELE E PESCHE DA CASALMAGGIORE

L’Azienda Agricola Il Germoglio

L’Azienda Agricola Il Germoglio è una giovanissima realtà situata nella frazione di Vicoboneghisio (comune di Casalmaggiore), dove Paola Vallari ha riconvertito i terreni di famiglia coltivando ortaggi. Dallo scorso anno ha preso in gestione il frutteto del nostro fornitore storico Amos Maffezzoni (che ha raggiunto l’età della pensione) continuando la coltivazione di mele e pesche con il metodo dell’Agricoltura Biologica.

 

 

LE CASTAGNE DAI MONTI DELLA BERGAMASCA

Associazione Castanicoltori del Misma

È nata nel 2013 con l’obiettivo di sostenere e promuovere la castanicoltura praticata nei pressi del Monte Misma e della media Valle Seriana (Bergamo), sviluppando la coltura e la cultura del castagno e salvaguardando i castagneti e la loro produttività attraverso adeguate pratiche agronomiche.

L’associazione svolge attività formative per i produttori soci; incontri divulgativi per far conoscere il castagno e tutto quello che ruota attorno alle castagne; momenti culturali e di socialità per far riscoprire il valore della castagna in cucina e la bellezza dello stare insieme.

Svolge anche attività di ricerca scientifica e di accompagnamento ai produttori che desiderano recuperare vecchi castagneti, impiantare nuove varietà, buttarsi nell’avventura della castanicoltura.

Resta Aggiornato

Iscriviti alla nostra Newsletter